• 10
  • 12/2019

Omesso versamento IVA: l'esito positivo della messa alla prova esclude la confisca

Omesso versamento IVA: l'esito positivo della messa alla prova esclude la confisca

La decisione in commento trae origine dall’impugnazione della sentenza del 21 febbraio 2018 del Tribunale di Potenza, con la quale veniva dichiarato il non doversi procedere nei confronti dell’imputato in ordine al reato di omesso versamento IVA, in quanto estinto per esito positivo della messa alla prova e contestualmente applicata la confisca per equivalente di quanto in sequestro preventivo.

Leggi tutto
  • 06
  • 11/2019

Reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto: le modifiche al D.Lgs. 74/2000 in pillole

Reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto: le modifiche al D.Lgs. 74/2000 in pillole

Il 27 ottobre 2019 è stato pubblicato in Gazzetta il d.l. 26 ottobre 2019, n. 124, contenente le rilevanti modifiche apportate dall’art. 39 alla disciplina dei reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto di cui al d.lgs. 74/2000 (in vigore dalla data di pubblicazione della legge di conversione).

Leggi tutto
  • 23
  • 10/2019

Convegno "Corruzione Pubblica e Corruzione dei Privati: la nuova disciplina"

Convegno

Organizzato dallo Studio Cagnola&Associati e dallo Studio Perroni&Associati, con TopLegal quale media partner, il convegno "Corruzione Pubblica e Corruzione dei Privati: la nuova disciplina" ha riunito presso Palazzo Matteotti un auditorio di oltre 90 professionisti.

Leggi tutto
  • 24
  • 09/2019

Criptocurrency excharger - La V Direttiva Antiriciclaggio e la legislazione Italiana

Criptocurrency excharger - La V Direttiva Antiriciclaggio e la legislazione Italiana

La quinta Direttiva antiriciclaggio ha aggiunto due settori di attività riferiti al mondo delle criptovalute, che sono: (1) i prestatori di servizi la cui attività consiste nella fornitura di servizi di cambio tra valute virtuali e valute aventi corso forzoso; (2) i prestatori di servizi di portafoglio digitale. Pertanto, alla luce della quinta Direttiva, i prestatori di servizi di cambio di criptovalute e i prestatori di servizi di portafoglio digitale saranno tenuti ad adottare tutti i provvedimenti previsti dalla Direttiva medesima.

Leggi tutto
  • 24
  • 09/2019

Ne bis in idem: anche la Cassazione può valutare la proporzionalità del cumulo sanzionatorio

Ne bis in idem: anche la Cassazione può valutare la proporzionalità del cumulo sanzionatorio

La Corte di Cassazione è intervenuta per la prima volta, a seguito delle rilevanti pronunce della Corte di Giustizia UE 20 marzo 2018 (Cause Menci, Garlsson Real Estate e a., Di Puma e Zecca),in tema di ne bis in idem nei rapporti tra illecito penale e illecito amministrativo.

Leggi tutto